igiene e profilassi

profilassi dentale genova

Una valida igiene orale, ottenuta attraverso la rimozione della placca batterica (biofilm),rappresenta un fattore chiave nel mantenimento della salute del cavo orale.

Il Biofilm è un aggregato di batteri tenacemente adesi tra loro e alle superfici dentali, che promuove e sostiene le comuni patologie orali: carie e parodontopatie. La deposizione di sali di calcio e fosfati attraverso la saliva la trasforma in tartaro.

Il biofilm è la causa prima di malattia parodontale che,nella sua fase iniziale, si manifesta con la gengivite ( infiammazione dei tessuti gengivali).

Un buon livello di igiene orale ,ottenibile attraverso un efficacie spazzolamento e quindi la rimozione giornaliera del biofilm prima che questo diventi tartaro ha un ruolo chiave nel mantenimento della salute del cavo orale, prevenendo malattia parodontale e carie.

La seduta di Igiene Orale consiste nel rimuovere meccanicamente biofilm (placca) e tartaro che sono i principali fattori eziologici della Malattia Parodontale, andando quindi a decontaminare il cavo orale e abbattendo la carica batterica.

La rimozione dei depositi molli,placca e residui alimentari, dalle superfici orali è importante per il mantenimento della salute dento-parodontale.

La Malattia Parodontale comprende la Gengivite e la Parodontite.

La Gengivite è l'infiammazione reversibile dei tessuti molli parodontali, si presenta con gonfiore,edema e arrossamento del margine gengivale, sanguinamento.

La Parodontite è l'infiammazione profonda irreversibile dei tessuti che circondano i denti e si manifesta con tasche parodontali, recessioni gengivali e perdita del supporto osseo.

L'infiammazione è il risultato della risposta dell'organismo agli accumuli batterici sulle superfici dei denti e per effetto di meccanismi complessi che coinvolgono la risposta del sistema immunitario, può causare seri danni locali con effetti negativi anche sulla salute generale.

A scopo preventivo, quindi, si sottolinea l'importanza del richiamo periodico,stabilito in accordo tra il Paziente e l'Igienista Dentale in base allo stato di salute e tenendo presente quello che suggerisce in merito la letteratura.

Come regola generale è opportuno comunque eseguire una seduta di Igiene ogni 6 mesi per mantenere lo stato di salute nel tempo e intercettare eventuali alterazioni,prima che queste possano peggiorare ( carie, Tasche parodonteli, gengiviti, ecc...)

I pazienti invece con malattia parodontale acuta o cronica devono sottoporsi a richiami periodici ogni 3/4 mesi.

Il paziente che si è sottoposto a grandi riabilitazioni implantari, deve sottoporsi ogni 3 mesi al controllo e revisione dell'igiene.

Nel nostro studio la seduta di Igiene orale viene eseguita dall'Igienista Dentale,dura circa 1 h. Ogni paziente riceve le indicazioni e i consigli per il mantenimento domiciliare dell'igiene.

Il paziente che si sottopone ad interventi chirurgici dovrà eseguire una seduta di igiene prechirurgica , indipendente dal richiamo periodico, allo scopo di ridurre al minimo la carica batterica in previsione della chirurgia, per contribuire alla buona risposta dei tessuti nella fase di guarigione post chirurgica.

Si eseguono protocolli personalizzati in base allo stato di salute generale, gravidanza e allattamento, diabete, paziente in chemio e radioterapia.

La seduta di Igiene orale comprende:

  • la rimozione di placca e tartaro sopra e sotto gengivali tramite ultrasuoni.
  • revisone con strumenti manuali.
  • Airflow con bicarbonato per rimuovere i pigmenti da fumo e alimenti, polvere di glicina nei pazienti con impianti per decontaminare la superficie implantare.
  • La seduta si conclude con la lucidatura finale.

Durante le sedute di richiamo vengono eseguite due lastre bitewing per un controllo approfondito, e per scongiurare l'eventuale presenza di processi cariosi interprossimali.

Fluoroprofilassi

Come si evince dalle Linee guida del Minitero della Salute aggiornate, (nov. 2013) la prevenzione della carie attraverso l'utilizzo del fluoro è necessaria per tutti gli individui.

Per definizione la Fluoroprofilassi per via topica descrive tutti i mezzi di erogazione che forniscono fluoro in elevate concentrazioni , alle superfici dei denti, per un effetto protettivo locale e per tanto questi mezzi non sono destinati all'ingestione.Sono diversi i mezzi di somministrazione topica che forniscono fluoro ad alte concentrazione( gel, dentifrici, colluttori).

La somministrazione per via topica del fluoro è da non confondersi con la somministrazione per via sistemica attraverso l'assunzione di latte , verdure e formaggi. L'impossibilità di quantificare realmente la quantità somministrata portava soprattutto in età evolutiva a fenomeni di Fluorosi, per tale motivo si preferisce la somministrazione di fluoro per via topica.

Quindi lo scopo della fluoroprofilassi è quello di prevenire la formazione di carie,soprattutto in quei pazienti dove è alta l'incidenza,contrasta anche la sensibilità dentinale.

In studio la Fluoroprofilassi viene eseguita dopo la seduta di igiene , consiste nel posizionare delle mascherine con un gel a base di fluoro, il gel viene mantenuto per 5 min in bocca dopo di che il paziente non si sciacqua e non può bere e mangiare per la mezz'ora successiva. Una volta rimosse le mascherine i residui di gel che permangono fanno si che il fluoro si sciolga nella saliva e possa continuare a fissarsi sulla superficie del dente.

Questa pratica può essere eseguita una volta l'anno su tutti i pazienti a scopo preventivo e soprattutto si suggerisce in quei soggetti con un alto rischio di cariorecettività.